Home » Notizie » La riapertura del Castello di Moncalieri

Forse ci siamo. Per il 2020 potremo assistere alla totale riapertura del Castello di Moncalieri.

Non uso il condizionale volutamente, perché voglio essere pienamente fiduciosa che ciò accadrà sul serio.


L’iniziativa dell’Arma dei Carabinieri

Per ora ci sono state tre aperture eccezionali, tra giugno e luglio, per merito dell’Arma dei Carabinieri, il cui Primo Reggimento “Piemonte” ha proprio sede nel castello.

Circa 50mila visitatori hanno potuto visitare gratuitamente gli uffici del comando, lo scalone centrale, la Sala della Regina, le Foresterie Reali, la Cavallerizza, gli Infernotti, Piazza d’Armi e il Giardino all’italiana.

Dopo la pausa di agosto, a settembre riprenderanno gli ingressi durante il fine settimana. Appena saprò di più, vi aggiornerò.

Le competenze del Polo Museale del Piemonte

Esistono però altre stanze che aspettano l’apertura, quelle gestite dal Polo Museale del Piemonte, chiuse dalla fine del 2018 per la mancanza di personale di custodia.

Basta solo la firma del protocollo con Roma e allora saranno visitabili anche gli appartamenti di Maria Letizia e Maria Clotilde, la Cappella Reale e l’appartamento di Vittorio Emanuele II.

L’intesa dovrebbe essere imminente, tanto che si conta di riaprire questi ambienti tra ottobre/novembre.

Le belle notizie non sono finite

Il Comune ha già investito circa 25 mila euro per recuperare le Cucine e le Foresterie e renderle fruibili.

Inoltre per portare avanti la riqualificazione della propria zona di competenza, l’Arma ha dato il suo consenso per ospitare eventi culturali con cui raccogliere i fondi necessari.

Sono già previsti il villaggio della Coldiretti ad ottobre e un festival di teatro e danza.


Insomma, per una volta tutte le parti coinvolte sembrano navigare insieme per un unico obbiettivo: la riapertura del Castello di Moncalieri.

Speriamo che sia la volta buona. E che non capitino più incidenti come l’incendio del 2008.

Naturalmente vi terrò aggiornati.

Continuate dunque a seguirmi e per sicurezza iscrivetevi alla mia newsletter, per essere certi di non perdervi nessuna news sul mondo dell’arte a Torino.

Mi raccomando, condividete il post con i vostri amici. Non c’è niente di meglio di diffondere buone notizie.

A presto con la prossima news.