Home » Notizie » La Basilica di Superga è riaperta al pubblico

Sono felice di potervi finalmente dire che la Basilica di Superga è riaperta al pubblico, dopo un lungo anno di restauro.

In teoria, la Soprintendenza aveva indicato la primavera 2019 come data di fine cantieri. Tuttavia, una serie di imprevisti hanno determinato mesi di ritardo nei lavori, sollevando molte polemiche, come vi avevo raccontato in quest’articolo.

Ma, ora, possiamo lasciarci tutto alle spalle e goderci di nuovo uno dei simboli per eccellenza di Torino.


Punto di riferimento

La Basilica di Superga è infatti un imprescindibile punto di riferimento per la città sotto molti aspetti.

Posizione privilegiata

Innanzitutto, dall’alto del suo colle si gode di un’incredibile vista panoramica di Torino.

Inoltre, chi non trova confortante intravedere il suo profilo più o meno nitido, a seconda della lucentezza della giornata, sulla collina oltre il Po?

Devozione e  memoria

Senza dubbio si tratta di un luogo di culto molto importante, dove commemorare il voto alla Madonna di Vittorio Amedeo II in occasione dell’assedio francese del 1706; e in cui onorare il ricordo dei giocatori del Grande Torino che persero la vita nel tragico incidente aereo del 1949.

Valore artistico

Stiamo parlando di un maestoso capolavoro architettonico che porta la firma di un artista molto importante: Filippo Juvarra.

In poche parole, un’armonica combinazione tra il gusto tardo barocco della cupola e lo stile neoclassico del pronao e del colonnato.


Il restauro

L’intervento di recupero ha interessato l’intera aula centrale della basilica, comprese le cappelle, restituendo i colori e lo splendore originali, offuscati dall’umidità nel corso del tempo.

Inoltre, torneranno anche le due pale d’altare di Claudio Francesco Beaumont, con la Beata Margherita di Savoia e San Carlo Borromeo che dà l’Eucarestia agli appestati.

E così, dopo il precedente restauro della cupola e ora quello dell’aula centrale, resta l’intervento più delicato che riguarda la zona del presbiterio. Ma per questo nuovo cantiere la strada è ancora tutta da programmare.

Intanto, tutti noi possiamo goderci a pieno questo capolavoro, che era già bellissimo prima, figurarsi ora!


Orari di visita

Vi metto gli orari invernali di apertura della chiesa, validi fino a febbraio 2020:

  • Tutti i giorni dalle 9:30 alle 13:00 e dalle 14:30 alle 17:00;
  • al mercoledì la basilica è chiusa al pubblico;
  • durante le funzioni le visite turistiche non sono consentite (la Santa Messa è celebrata la domenica alle 11.30).

Tutto è bene quel che finisce bene! La Basilica di Superga è riaperta al pubblico, a dispetto dei disagi, delle polemiche e del pessimismo.

Spero di potervi comunicare un’altra bella notizia come questa al più presto.

Voi intanto continuate a seguirmi, condividete l’articolo e iscrivetevi alla newsletter per non perdervi nulla!

Arrivederci alla prossima notizia.