nuovo-allestimento-museo-di-antichità-torino-min

Home » Musei » Novità dai musei di Torino » Il nuovo allestimento del Museo di Antichità di Torino


Nei prossimi mesi assisteremo al nuovo allestimento del Museo di Antichità di Torino, un’altra grande trasformazione ai Musei Reali di Torino.

Infatti le collezioni archeologiche traslocheranno dalle Orangeries alle Sale Palatine, ovvero gli spazi che finora hanno ospitato le mostre temporanee, come quella di Leonardo da Vinci per intenderci.

Questo trasferimento è un’ottima notizia per un duplice motivo:

  • Il Museo di Antichità avrà un suo spazio meno periferico e godrà di sicuro di maggior attenzione da parte del pubblico;
  • Le Orangeries in corso Regina Margherita offriranno spazi espositivi più articolati per le mostre temporanee e  potranno ospitare anche tutti quei servizi fondamentali per un polo museale di tutto rispetto, come una caffetteria, un auditorium per le conferenze, un nuovo bookshop, laboratori per la didattica e uffici.

Il nuovo allestimento del Museo di Antichità di Torino

L’esposizione partirà dall’atrio d’onore nella Manica Nuova di Palazzo Reale, dove sono state già collocate sei grandi statue provenienti dalle collezioni reali, in modo da creare un accesso scenografico alle collezioni della Galleria Sabauda e del Museo di Antichità.

Precisamente,

A sinistra sono state trasferite quattro statue neoclassiche, realizzate alla fine del Settecento dai fratelli Ignazio e Filippo Collino per decorare Palazzo Reale.

Raffigurano rispettivamente Marte, Mercurio, Cerere e Flora e sono un’ottima scelta per accogliere i visitatori delle collezioni di pittura della Galleria Sabauda.

A destra i visitatori sono accolti da due imponenti statue di comandanti romani, risalenti al I secolo  d. C. e ritrovate all’inizio dell’Ottocento a Susa.

nuovo allestimento del Museo di Antichità di Torino - statua di comandante romano

Durante il periodo napoleonico hanno decorato il Louvre, ma d’ora in poi faranno da apripista alle collezioni archeologiche dei Musei Reali.


Le Sale Palatine

All’interno delle Sale Palatine il nuovo allestimento del Museo di Antichità di Torino valorizzerà quella che è una delle collezioni archeologiche più ricche d’Italia, anche se in pochi lo sanno.

E così potremo ammirare:

  • Opere in marmo di età greco-romana, come rilievi decorati, statue a tutto tondo, busti di filosofi, di personaggi illustri e di imperatori.
  • Esemplari di ceramica etrusca e romana;
  • La prestigiosa collezione cipriota, a cui sarà dedicata anche una mostra temporanea;
  • Manufatti dalla Mesopotamia;
  • Il controverso Papiro di Artemidoro.

Allestimento multifunzionale

L’allestimento sarà contemporaneo, molto rigoroso a livello scientifico, ma anche scenografico in modo da esaltare il dialogo tra le opere esposte e l’architettura che le ospita.

Ma non è tutto! Con i nostri smartphone potremo fotografare i reperti interamente, così da condividerli sui social in tutta la loro bellezza.


I Musei Reali Torino non si fermano più! Per la gioia di tutti i visitatori che amano i musei accoglienti, ben allestiti e ricchi di capolavori unici al mondo!

Infatti, il nuovo allestimento del Museo di Antichità di Torino è solo una delle tante novità dei Musei Reali, come il restauro del camino monumentale di Palazzo Reale; lintervento di recupero dell’altare della Cappella della Sindone; la nuova esposizioni di armi orientali dell’Armeria Reale; per non parlare di tutte le novità dai Giardini Reali.

E mi raccomando, continuate a seguirmi oppure iscrivetevi alla newsletter. Così sarete sempre informati su tutte le novità dai musei di Torino.

Arrivederci alla prossima notizia dai musei di Torino.


Leggi anche