Home » Archivio » Giornate Europee del Patrimonio 2019

Sabato 21 e domenica 22 settembre tornano le Giornate Europee del Patrimonio 2019 (GEP 2019).

Quest’anno il tema è “Un due tre… Arte! – Cultura e intrattenimento”

Sì, perché andare al museo e fruire del nostro patrimonio culturale offre incredibili occasioni di gioco, divertimento, condivisione ed evasione dalla vita di tutti i giorni.

Ricco calendario di iniziative

Come ogni anno, ci aspettano visite guidate, iniziative speciali e aperture straordinarie, organizzate dai musei e dai luoghi della cultura statali e non.

In più, anche quest’anno  sabato 21 sono previste aperture serali con ingresso al costo simbolico di 1 euro.


Giornate Europee del Patrimonio 2019 sui canali social

Visto che ormai siamo tutti social”, vi segnalo che è possibile seguire l’iniziativa sui canali ufficiali di “museitaliani” e “EHDays” (European Heritage Days).

Inoltre potete postare i vostri contenuti con gli hashtag ufficiali: #museitaliani ;  #EHDs ; #GEP2019 ; #UnduetreArte .


Giornate Europee del Patrimonio 2019 a Torino

 Ma ora passiamo alle iniziative di Torino.

L’elenco è veramente lungo, quindi ho fatto una piccola selezione.

  • In occasione dell’Art Site Fest 2019  (in cui dimore storiche ospitano  opere di arte contemporanea), dal 19 al 22 settembre 2019, apertura del piano nobile di Palazzo Chiablese, arricchito con le sculture di Walter Moroder.
  • Sempre a Palazzo Chiablese, dal 19 al 22 settembre 2019, torna “ICONICA“, una serie di eventi per ripercorrere il ruolo di capitale della moda assunto da Torino negli anni 1950-1980.
  • Dal 21 al 22 settembre 2019 a Palazzo Carignano ci aspettano visite guidate per scoprire  l’architettura rivoluzionaria di Guarino Guarini; e sabato 21 settembre 2019 il concerto “Accordi dorati” con la visita guidata agli appartamenti di Mezzogiorno e Mezzanotte.
  • Dal 21 al 22 settembre 2019 apertura straordinaria del Museo della Radio e della Televisione, con visita guidata allo Studio TV1 del Centro Produzione RAI di Torino.
  • Il 21 settembre 2019 una visita speciale del dietro le quinte” del Teatro Regio.

Le visite continuano

  • Sabato 21 settembre 2019  visita a tema gastronomico alla Palazzina di Caccia di Stupinigi, alla scoperta degli antichi ricettari di corte illustrati e dell’arte di preparare e decorare le tavole dei banchetti delle grandi feste di corte.
  • Il 21 settembre 2019  il Museo Accorsi-Ometto propone una visita speciale alle sue collezioni
  • Dal 21 al 22 settembre 2019 il Castello di Rivoli offre una visita guidata alla residenza sabauda con particolare attenzione alla storia dell’edificio in relazione alla storia europea. 
  • Dal 21 al 22 settembre 2019 La Stampa organizza delle visite guidate per scoprire come nasce un numero di giornale; in più sabato 21 si può assistere al momento in cui le prime copie escono dalle rotative.
  • Dal 21 al 22 settembre 2019 il Museo Pietro Micca organizza visite guidate nelle gallerie sotterranee della Cittadella e nel Rivellino degli Invalidi.
  • Domenica 22 settembre 2019 due visite guidate teatralizzate a Villa della Regina.

Cultura a porte aperte

In occasione delle Giornate Europee del Patrimonio 2019 torna anche la quinta edizione di “Cultura a porte aperte”, che prevede l’apertura straordinaria di chiese, basiliche, monasteri, pievi e musei diocesani del progetto Città e cattedrali”.

Per un totale di 550 beni culturali ecclesiastici tutti da scoprire tra Piemonte e Val d’Aosta.

E non è finita. Quest’anno partecipa pure il circuito di “Chiese a porte aperte”: si tratta di tredici luoghi visitabili autonomamente, scaricando l’app apposita che fornisce il QR code, con cui aprire letteralmente la porta della chiesa di interesse.


Come ho già precisato, questa è sola una selezione, l’elenco delle manifestazioni è ancora lungo pertanto vi invito a consultare il programma completo.

Avete trovato qualcosa che stuzzica la vostra curiosità?

Io sono ancora indecisa, ma di sicuro mi interessa molto la visita al Museo della Radio e della Televisione che non ho mai visto.

E voi?  Sono curiosa, aspetto i vostri commenti.

Mi raccomando, condividete il post, così troverete senz’altro un amico con cui andare a svagarvi per un paio d’ore.

Torino è sempre un cantiere di novità, quindi continuate a seguirmi oppure iscrivetevi alla newsletter per essere certi di non perdervi nulla.

Arrivederci alla prossima notizia.